Chatouche : la tecnica innovativa per schiarire in capelli in modo naturale

Anche quest’anno è lo chatouche l’ultima tendenza in fatto trattamento capelli. I meno esperti lo confondono con le classiche meches.

Cosa è lo chatouche?

Lo chatouche è una tecnica di schiaritura dei capelli, molto in voga soprattutto negli ultimi anni, specie tra le vip più fashioniste, portata alla ribalta dall’hair stylist Aldo Coppola. Lo chatouche ha il dono di far apparire i capelli naturalmente luminosi, voluminosi e corposi, proprio come quando si è state baciate dal sole per molto tempo.

Con l’arrivo dell’estate tutte sono alla ricerca di un nuovo look per i propri capelli che sia al passo con la bella stagione ma non tutte amano interventi invasivi, specie se si tratta delle proprie chiome, alle quali le donne tengono particolarmente.

Tuttavia se desideri cambiare, senza stravolgere troppo i tuoi capelli, lo chatouche potrebbe fare al caso tuo per creare rilfessi perfetti per i tuoi capelli.

Questa tecnica infatti ben si adatta sia alle giovanissime sia se si è in la con gli anni. Va bene sulle lunghezze medie, e risulta particolarmente piacevole sulle chiome lunghe e fluenti.

Come si pratica lo chatouche?

Come accennato prima, lo chatouche permette di realizzare rilfessi perfettti per capelli. E’ una tecnica di schiaritura dei capelli che permette di ottenere un effetto schiarente molto naturale che ricorda quello dovuto alla lunga esposizione al sole. Ciò è possibile grazie agli accorgimenti usati in fase di applicazione della tintura. In pratica i capelli vengono tinti, non tutti insieme ma a ciocche, e prima di applicare il colore vengono cotonati.

Se l’argomento ti interessa, continua a leggere per sapere di cosa si tratta, e scoprire i suoi vantaggi.

 

Vantaggi dello chatouche

I vantaggi dello chatouche sono tanti, ecco i 3 più rilevanti:

  • Si adatta a tutti i tipi di capelli, e a qualsiasi tonalità. Che si tratti di bionde, brune o castane, con lo chatouche si può ottenere una chioma fino a tre tonalità più chiara del proprio colore naturale.
  • E’ meno impegnativo delle meches. Mentre queste ultime richiedono che il colore venga applicato dalla radice, ciò vuol dire che nel giro di pochi mesi, se non si sopporta la ricrescita vanno rifatte. Lo chatouche invece viene applicato solo a partire da metà della lunghezza dei capelli. In pratica non siete schiave di frequenti sedute dal parrucchiere, al più lo chatouche richiede un paio di visite all’anno.
  • L’effetto luminoso e brillante, senza perdere la naturalezza del proprio look è assicurato sia che si tratti di capelli lisci, che di capelli ricci.

L’unico svantaggio, se così si vuole chiamare, è che richiede una certa lunghezza del capello. In effetti più il capello è lungo più l’effetto è assicurato. Le amanti dei tagli corti dovranno ripiegare su qualcosa di diverso dallo chatouche.