Servizio di web mail Fastweb caduto nella rete dei phisher

Una delle pratiche di hacking più subdole che esistano, il phishing, benché sia una delle minacce informatiche più conosciute, resta un pericolo a livello globale. Il bacino di pesca degli hacker è sempre estremamente ampio. Ed ora, dopo le banche, è la volta dei provider di posta elettronica. Negli ultimi tempi, infatti, stanno circolando e-mail truffa firmate Fastweb, con oggetto Conferma la tua identità web mail. Ignoratele e non cliccate sui link contenuti nei messaggi, in quanto si tratta di un tentativo fraudolento di venire in possesso delle vostre credenziali di accesso alla casella di posta elettronica.
Se avete ricevuto un’e-mail sospetta, nel dubbio, la cosa migliore da fare è contattare il numero verde gratuito di Fastweb, attivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7, ed esporre i vostri dubbi ad un operatore. In questi casi, è molto meglio fare una domanda in più che rischiare di cadere nella trappola di un hacker. Qualora abbiate inavvertitamente cliccato sul link contenuto nell’e-mail, consigliamo di modificare immediatamente la password utilizzando la funzionalità presente all’interno della sezione Recupera Password.
Ricordatevi, comunque, che un’istituzione affidabile e seria quale è Fastweb non chiederebbe mai i dati personali ai propri utenti tramite posta elettronica. Le armi di difesa anti-phishing si basano essenzialmente sul buon senso. Nella maggior parte dei casi, infatti, è sufficiente un po’ di attenzione per tutelarsi. Controllate scrupolosamente che l’indirizzo del mittente ed il link corrispondano precisamente al sito web ufficiale. Una delle tattiche utilizzate dai phisher è quella di utilizzare URL civetta, dove la differenza tra gli indirizzi dei due siti consiste in una sola lettera.
Controllate anche l’ortografia del testo. Se notate errori di battitura, caratteri cirillici, errori grammaticali o di sintassi e costrutti poco scorrevoli, tipici dei software di traduzione automatica, molto probabilmente si tratta di un’e-mail fasulla.